venerdì 1 agosto 2014

Cactus fai da te

Lo so, è l'ennesimo progetto a base di cactus ed è il secondo a base di cactus posticci.
Si è capito che io con le piante non ci so fare? Ognuno ha le sue doti. Io non ho il tocco per le piante.

Il mio massimo sono le piantine poco impegnative ( e poco costose ) dell' Ikea. Le compro sapendo già che un giorno farò loro il funerale, ma che mi importa? Ad un euro e 99 centesimi o giù di li si può anche fare.

Ho grande ammirazione per chi ha giardini rigogliosi, per chi da un semino microscopico sa far nascere una quercia, ammirazione superata solo da quella per i miei idoli, quelli che riescono a correre per cinquecento metri senza che li colga l'enfisema.

Ok, siamo ad agosto ed ancora non ho assaggiato una fetta di anguria. Non si può.
Devo andare in vacanza e mangiare anguria e portare mia figlia a lasciare impronte sulla sabbia bagnata.
Ho bisogno di staccare un po' e vi lascio con questo progetto così semplice che se avete dei figli grandicelli potete anche coinvolgere nella sua realizzazione.

Quando sei mamma pensi sempre, questo potrei farlo con Lei.

Fil di ferro, lana, un vaso di terracotta e fuori la pioggia.
Quindi? Noi il deserto ce lo costruiamo in salotto.




















































via:  justinablakeney

Si inizia col disegnare la sagoma di un cactus su un foglio o un cartone e poi seguendo il disegno si piega il fil di ferro. Per tenere fermo il tutto ci si può aiutare col nastro adesivo.

Se si decide di realizzare i cactus coi bambini consiglio di avvolgere bene con del nastro isolante le estremità in modo da rendere il filo inoffensivo e non arma di distruzione di massa.

Ottenuta la sagoma si avvolge la lana intorno all'anima di ferro.
Qualche ciuffetto bianco per realizzare le spine, qualcuno colorato per simulare i fiori.
Qui non ci sono ma io ci vedrei bene anche dei pom pom perché ok che non sono un botanico, ma ci sono dei cactus con delle protuberanze che sembrano proprio dei pom pom.

Tutte le istruzioni dettagliate le trovate QUI.

Che il meteo sia clemente, l'anguria dolce, il mare blu!

Un bacio e a presto!


martedì 29 luglio 2014

Gabbiette per uccelli e succulente

C'erano anche al mio matrimonio le gabbiette per gli uccellini, le ho sempre adorate.
Sia chiaro, le amo per rinchiudere fiori, piante e candele, nulla di più!

Stamani quindi un'idea a base di gabbiette per uccelli scovata  Craftberry Bush.
Ne avete una in giro per casa e non sapete che fine farle fare?
Piantateci dentro delle piantine grasse.

In terrazzo, in un angolo di casa.
Appoggiate su un mobile o appese.

Un progetto semplice e adatto anche a quelle come me che hanno il pollice nero.

























































Buona giornata a voi!

lunedì 28 luglio 2014

Vado a letto tardi

In questi giorni vado a letto tardi.
Mi piace ritagliarmi il mio angolo di solitudine per coltivare il mio giardino. Per guardare un film, ascoltare un po' di musica, girovagare sul web ( ok, su pinterest).
Poi gli occhi si fanno pesanti e vado a dormire non prima però di  vedere mia figlia.
Non c'è niente di più grande e meraviglioso del suo viso rilassato che dorme nel suo letto morbido e pulito. Mi si stampa un sorriso in faccia quando la guardo. La gioia vera mi inonda il cuore.

Mi sento di dire grazie per quel letto morbido e pulito sul quale può dormire mia figlia. 
Per i libri letti insieme sul divano. Per lei che ogni giorno ci regala meraviglie ed i sorrisi più grandi. 

Ieri notte non mi vergogno di dire che ho sentito il bisogno di ringraziare ed ho deciso di farlo tutte le sere perché nulla è scontato.

Ci sono cose che mi affliggono ma ho tanti, tanti motivi per essere felice e bisogna saper dire grazie.




Che sia una settimana piena di piccole cose speciali!
Un bacio.

mercoledì 23 luglio 2014

Rosa Clarà 2015

Stamani mi sono imbattuta nella nuova collezione Rosa Clarà.
Volevo selezionare qualche modello e proporvelo, ma l'intento di sintetizzare non è ben riuscito.
Mi piacciono molti dei vestiti che ho proposto.
Un tripudio di pizzo leggero, bon ton e tocchi vintage.
E come al solito il mio dilemma è : abito scivolato con dettagli in pizzo oppure un abito strutturato in mikado? La risposta non l'ho trovata. Nell' incertezza li ho messi tutti!

L'intera collezione potete trovarla QUI.

Io non posso che guardarli e sognare un po'.











































































La cosa che mi è molto piaciuta è che diversi modelli si trasformano. Si toglie la coda, si staccano le maniche e dal più classico abito da sposa si ottiene un sofisticato abito da sera.
Sposine 2015 date un'occhiata!

martedì 22 luglio 2014

Vasi fai da te

Ci abbiamo sperato, l'abbiamo aspettata ma non è ancora arrivata.
Io mi ritrovo ad aspettare le nostre vacanze che arriveranno mentre fuori piove! Ed è il 22 luglio.

Qui ci si dedica al fai da te che fai per tre. E se Bianca adora disegnare e ascoltare la musica, la mamma pensa a come sistemare le sue piantine nelle piccole serre indispensabili per preservarle dall'attacco dei felini di casa.

Ho trovato questo progetto molto carino e semplice a base di ... di das!
Nel progetto originale si parla di paper clay ( QUI la ricetta per farlo se non lo riuscite a reperire) ma il das va benone lo stesso.

Se volete dare un tocco di colore alla fine si può usare del colore acrilico oppure si impasta un po' di tempera nella pasta prima di modellarla, ma la parte più divertente è quella di decorare con stampini improvvisati il vaso.
Idea geniale? Il tappo del pennarello!





























via:  abeautifulmess

QUI un'altra idea simile.

E adesso vado a preparare una bella crostata. Guardiamo il lato positivo di questa estate: accendere il forno e stirare non sono punizioni divine.
Related Posts with Thumbnails