giovedì 4 agosto 2016

Come scegliere la location perfetta per il proprio ricevimento di nozze

Il ricevimento è uno dei momenti più importanti di un matrimonio, che viene atteso con ansia da tutti gli invitati e che rimarrà impresso maggiormente nella loro memoria (assieme al vostro abito, ovviamente!).
Il ricevimento è un’occasione per celebrare gli sposi, per passare del tempo di qualità e in compagnia delle persone più vicine alla coppia. Durante un ricevimento di nozze non solo si mangia e beve (attività fondamentali in un matrimonio, specialmente se italiano!), ma si gioca e ci si diverte, con scherzi, balli, canti e racconti imbarazzanti o spassosi sulla coppia di novelli sposi.

















































Data la sua importanza, è fondamentale per la coppia riuscire a trovare la location perfetta che possa ospitare al meglio il proprio ricevimento. Ci sono una serie di accorgimenti che è bene seguire quando si cerca una struttura. Devono essere prese in considerazioni alcune variabili fondamentali ed è un’importante regola quella di valutare numerose alternative, in modo da non doversi accontentare della prima location in cui si incappa (anche se si ha la sensazione che sia il posto giusto, è sempre bene valutarne altre). In questo modo ci si prepara un piano B, in caso la prima soluzione per qualsiasi motivo non vada bene all’ultimo momento. Inoltre, così ci si può rendere anche con
to dei prezzi medi del mercato e si può avere la sicurezza di aver scelto la struttura migliore tra quelle selezionate.















































È bene quindi stabilire un ventaglio di proposte, che verranno scelte in base ad alcuni fattori importantissimi. Innanzitutto occorre stabilire un budget iniziale, che verrà più volte modificato in corso d’opera, ed un tetto massimo, oltre il quale non è possibile sforare. In questo modo ci si lascia un certo margine di movimento, senza però andare a compromettere il proprio fondo di risparmi. Una volta fissato il capitale da investire, si dovrebbe scegliere (insieme, è importante trovare un punto di incontro) il tipo di matrimonio che si vuole realizzare.
































Il tema del matrimonio sarà fondamentale nel corso di tutta la fase di pianificazione di un matrimonio, dalla scelta dell’abito a quella delle bomboniere o dei menu, e dovrà saper esprimere il gusto e la personalità della coppia. Il tema influenza anche la data del matrimonio, un altro importante fattore da considerare quando si sceglie una location. In estate sarà infatti possibile organizzare il proprio ricevimento in una struttura con un ampio spazio all’aperto (è importante che abbia anche una grande sala interna in caso di maltempo), mentre in inverno si dovrà cercare un locale con ambienti riscaldati. Allo stesso modo, anche il numero di invitati condizionerà fortemente la scelta della location, la quale dovrà contenere non solo gli ospiti e i vari tavoli, ma anche la band e un’area in cui poter ballare.




























Altri importanti elementi da considerare quando si decide la location per il proprio ricevimento sono: la disponibilità dei parcheggi, i servizi inclusi o meno nel prezzo proposto dai proprietari della struttura, la distanza dal luogo in cui avviene la cerimonia, l’accessibilità a disabili ed anziani, eventuali limitazioni per le decorazioni floreali o per i musicisti. È cruciale inoltre stabilire se si intende far ricorso ad una struttura che è anche ristorante o se invece si preferisce contattare un catering esterno. A questo proposito occorre contattare i proprietari delle location che non hanno una cucina interna per assicurarsi che esse non abbiano già accordi prestabiliti con dei fornitori esterni.
Sulla rete si trovano un gran numero di soluzioni, c’è solo l’imbarazzo della scelta.

























Esistono poi dei portali dedicati all’organizzazione di matrimoni in cui è possibile cercare una location a seconda della provincia geografica scelta. In ogni caso è sempre necessario fare delle visite sul campo, per valutare con i propri occhi la struttura ed evitare brutte sorprese (ed eventualmente per testare le proposte per il menu).

mercoledì 3 agosto 2016

Centrotavola estivo con palme di carta

Ogni momento ha il suo tormentone.
Dopo ananas, cocomero, piante grasse e fenicotteri, che barcollano ma ancora non mollano nonostante siano due o tre anni che ce li propinano, sono arrivate loro: le palme!
Che solo nelle case anni '70 e '80, che giusto la domenica prima di Pasqua!
Invece no, ora le palme non fanno più rima con case âgés, sono tanto chic.

Ora parliamoci chiaro, non è che si può spennacchiare una pianta per fare un centrotavola, ma investire qualche foglio a4 perché no?
E la solita genialiata chi ce la propone? Martha nostra.
Con un magico mix di verde acqua, verde smeraldo e rosa riesce a creare un runner fantastico.

Un foglio di carta, tanti tagli che partono dal bordo e si fermano ad un centrimetro dalla fine del foglio, un paziente lavoro di piegatura.





































































Il taglierino si può tranquillamente evitare.
Una volta piegate le strisce e dopo averle piegate una a destra e una a sinistra, con la forbice si ritaglia la sagoma per dare una forma più simile a quella di una palma.

Sopra al runner poi perché non metterci degli ananas? Facile e d'effetto, estivo quanto basta, di grande tendenza.
Guardate questa ispirazione.




via: martha stewart,  studio diy

Non dimenticate un aperitivo a tema.

Qui invece trovate fenicotteri e palme.


giovedì 14 luglio 2016

Lanterne di carta decorate

Sere d'estate, un matrimonio romantico e country, un party in terrazza, la voglia di decorare un angolo del giardino in modo originale.
Rispolveriamo le vecchie lanterne di carta (le trovate qui) e qualche filo di luci recuperato dall'albero di Natale e partiamo per scoprire come si fa.




























Ecco i materiali che ci serviranno:
- lanterne di carta
- un ramo
- luci (quelle a batteria sono comode perché non necessitano di attacco)
- uno scampolo di stoffa con la trama di una trina
- vernice spray



























Partiamo con il montare le lanterne.



























Ricopriamo le lanterne con la stoffa e spruzziamo lo spray in un luogo ben areato e proteggendo la superficie sottostante.



























Arrotoliamo le luci a batteria  sul ramo.



























Fissiamo le lanterne sul ramo.



























Fatto!
Effetto assicurato.




























via: dawanda

Io le trovo carinissime, facili da realizzare e molto decorative.


martedì 12 luglio 2016

Stampepress: la tipografia on line per le vostre suite grafiche.

Stampepress è una tipografia online che propone oltre ai set tipografici completi per attività commerciali anche un servizio specializzato per la realizzazione e la stampa delle partecipazioni di nozze.

Il vostro matrimonio è alle porte e cercate un sistema veloce per stampare le partecipazioni che al tempo stesso garantisca un risultato impeccabile? Stampapress è il servizio che fa per voi.
Partecipazioni, porta confetti, libretti per la messa e molto altro è quello che questo sito propone.
L'assortimento è vasto e si declina in vari stili e colori. Si va dalle partecipazioni classiche e senza tempo a quelle dalle grafiche più vivaci e colorate.

Il galateo vorrebbe che le partecipazioni avessero uno stile elegante e sobrio.
Viene consigliato l'impiego di un cartoncino bianco, del corsivo inglese e per quello che riguarda il colore dell'inchiostro i classici sono blu, seppia o grigio. Se gli sposi mirano ad una cerimonia elegante e formale è bene ricordare questi dettagli.
Se la coppia sceglie una cerimonia informale l'uso del colore è ben accetto, ricordiamoci dell'etichetta ma senza estremismi. Si al colore e a grafiche particolari.
In entrambi i casi potrete scegliere tra le decine di grafiche proposte da Stampepress.






























Le partecipazioni, come mi piace ripetere ogni volta, sono il biglietto da visita di ogni matrimonio ed è bene porci la dovuta attenzione. Sono il primo elemento del matrimonio che ogni invitato si troverà davanti e che quindi giudicherà.
Evitiamo il fai da te a meno di non essere grafici e puntiamo su qualcosa di elegante e ben fatto magari ad un prezzo ragionevole, proprio quello che offre Stampepress.

Questo servizio è innovativo perché permette alla coppia non solo di scegliere la grafica ma di personalizzarla autonomamente in modo veloce e da soli in base alle proprie esigenze e alla palette colori scelta per le proprie nozze.











































































Paura di non inserire un'informazione, un recapito e di sbagliare a compilare le partecipazioni?
Con Stampepress è praticamente impossibile sbagliare. Il pratico format ci guida passo passo nella compilazione specificando i campi nei quali inserire tutti gli elementi.

E' bene ricordare anche che oggi non si parla solo di partecipazioni ma di suite grafica per ciò che riguarda il matrimonio.
Le spose più esigenti sentono il bisogno di coordinare tutto nel minimo dettaglio ed anche in questo caso Stampepress viene in vostro soccorso. Terrorizzate dal dover impaginare un messale? Come non capirvi, lo sarei anche io.
Con Stampepress il problema è risolto. Scegliete copertina, font, colori e mandate in stampa senza pensieri e senza paura di errori il vostro libretto per la messa. Un nastrino in organza, in velluto o un cordoncino saranno il giusto tocco finale.






























Prezzi contenuti, professionalità e velocità, un pratico software che permette agli sposi di personalizzare al massimo la grafica scegliendo font, colori e grafiche senza possibilità di errore, sono queste le caratterestiche che fanno di Stampepress un valido servizio per le coppie a caccia delle partecipazioni perfette.
Related Posts with Thumbnails