mercoledì 22 ottobre 2014

TellAbout. Non il solito album di foto

Ciao ragazzi!
Con molto piacere oggi vi presento TellAbout un servizio pensato per gli sposi ma non solo.

























Ma partiamo dal principio. Cos'è TellAbout?

Tell About è un album di foto, una raccolta di attimi, un diario.
E' lo strumento che permette di conservare i momenti più belli in forma di storie.
E' quindi prezioso per gli sposi che possono invitare gli amici a condividere foto corredate da una storia e da video ma, come vi accennavo prima, non solo.
E' uno strumento valido anche per chi vuole raccogliere la storia della propria famiglia giornalmente o condurre una ricerca genealogica e preservarla su una piattaforma sicura.

C'erano i tempi delle wedding cameras che gli sposi lasciavano a disposizione degli ospiti per scattare foto durante il matrimonio. Oggi io le trovo superate quindi invece di mettere a disposizione delle macchine fotografiche che ci forniranno materiale non in forma digitale si può optare per regalarsi uno spazio virtuale nel quale gli invitati potranno liberamente riversare tutto ciò che hanno catturato durante la festa. Gli invitati potranno corredare le foto da una piccola nota o da una storia che la completa. In questo modo nulla andrà perso e tutto avrà un senso.

TellAbout preserva la  privacy mediante un sistema di password quindi solo chi fa parte del gruppo può accedere alle foto.
Si può usare in forma di diario personale o ospitare gruppi di amici e famigliari fino ad un massimo di cinquanta persone ed è quindi un'ottima soluzione per grandi eventi.
Proprio per questo viene messo a disposizione un PDF con un'idea creativa per presentare agli invitati ad un matrimonio la funzione Ospite di TellAbout 

Ho creato un album su TellAbout, vi va di vederlo e di vedere cosa si può creare grazie a questa piattaforma?






























Ecco il mio album!
Ho potuto inserire foto e video, divederli in cartelle, scegliere una head.
Ogni cartella ha un suo argomento e può essere corredata da una storia che racconta ogni foto.

























photo via:  this modern love

Presto con TellAbout sarà possibile anche creare un booklet del proprio album in forma di PDF da salvare e scaricare.
Si può anche cominciare utilizzando il servizio gratuitamente, direi proprio che vale la pena provare.

Seguite TellAbout anche sulla sua pagina facebook per restare aggiornati sui suoi servizi.

TellAbout ha deciso di regalare ad una di voi un album annuale.
Cosa dovete fare? Lasciate un commento qui sotto spiegando cosa vi piace di questo servizio, un click sulla loro pagina facebook QUI e Tellabout sceglierà la vincitrice.
Potete commentare fino a venerdì 24 ottobre entro la mezzaonotte.
Il vinvitore sarà contattao proclamato lunedì.
Insieme al commento lasciatemi un indirizzo mail per contattarvi in caso di vincita.

Buona fortuna a tutte e grazie a TellAbout per questo regalo.

martedì 21 ottobre 2014

Una tavola autunnale nei toni dell'arancio

E' ottobre, potevo quindi esimermi dal proporvi una dose massiccia di arancione?
Se non ve lo do ora, quando? Questo è quel breve lasso di tempo nel quale lo tollero come tradizione vuole.

Scherzi a parte, anche se non amo l'arancione ci sono sempre delle eccezioni.
Questa è una di queste. Una di quelle rare volte in cui l'arancione non mi disturba, anzi, mi piace!

Questa tavola è davvero superba. Il mix di frutta e fiori, le bacche di diversi colori, i tocchi di glicine e le candele sparse qua e là. I vetri e gli argenti si mixano, le lunghe tavole di legno diventano runner per una tavola dal sapore rustic chic.

Una bella ispirazione per un matrimonio autunnale.







































credit:
foto:  love made visible
floral design: green goddess flower studio

Classica e ricca, arancione e calda.
Vi sposate in campagna? E' una splendida soluzione se ottobre è il vostro mese.

A domani!

lunedì 20 ottobre 2014

Lanterne fiorite

E' lunedì, è dura.
Mio marito è reduce dal fantastico concerto di Morrisey, io sono reduce da 12 ore di pulizie.
Io sono sfinita, lui è un fiore.
Ma dovete sapere che mi sono barattata il suo concerto con una sera al cinema da sola. Voglio andare a vedere Il giovane favoloso.
Come può una marchigiana, anche se d'adozione, non andare a vedere il film sulla vita di Giacomo Leopardi? Quindi non mi tiene nessuno.

Dopo questo scampolo di vita vera ci vuole una dose di barattoli, lo so. Perché a noi i barattoli ci piacciono vero?
A me troppo! Li adoro.
Quindi poteva scapparmi questo progetto per creare delle fantastiche lanterne fiorite? Nein!



Cosa serve per realizzare questa splendida ninfea?
Carta crespa ( gialla, verde, bianca e rosa), candele, of course, colla a caldo, forbici e qualche barattolo di vetro.

Si comincia con il ritagliare la carta crespa gialla che dovrà avvolgere il barattolo.
L'altezza dovrà superare di due centimetri circa quella del barattolo, idem per la larghezza.
Una volta ritagliato il pezzo di carta si andranno a creare delle frange con le forbici.
Infine un velo di colla a caldo servirà a chiudere i due lembi di carta.


























Le frange del fiore dovranno essere piegate all'esterno del barattolo.
Prendiamo un pezzo di carta bianca o rosa, leggermente più alta rispetto al vaso. La ripieghiamo su se stessa e ritagliamo i petali (circa 30 ).
Con i pollici applicheremo una leggera pressione sul centro del petalo per incurvarlo.
Arricciare leggermente la base del petalo e fissarla sul fondo del barattolo con poca colla a caldo.
I petali si devono leggermente sovrapporre l'uno all'altro. Se si desidera un effetto pieno come quello in foto si possono fare tre giri di petali.
Finito il primo giro di petali si passa al secondo che andrà applicato a due, tre centimetri rispetto al fondo del barattolo.



Quando anche il secondo strato sarà terminato si attaccherà sul bordo una striscia di carta bianca per ricoprire l'attaccatura dei petali.
Infine si ritagliano dei cerchi dalla carta verde e ai quali si tolgono piccole porzioni per creare l'effetto delle foglie di ninfea.















Io le trovo splendide.
Un centrotavola molto economico e scenografico!













































via: 100layercake

Spero che il progetto vi piaccia.
Il colore in questo caso sarà decisivo per l'effetto che si vuole dare.
In rosa e bianco con la foglia vedere le trovo perfette per le cene estive ma la versione total white senza foglia inferiore io la trovo molto bella anche nei periodi freddi.

Buon lunedì ragazze!


venerdì 17 ottobre 2014

Celestina Agostino

Parigi è sempre una buona idea e stamani lo è ancora di più.
Vi presento la stilista francese Celestina Agostino che crea dei abiti leggeri e fluidi, assolutamente romantici, con un allure vintage.
Me ne sono innamorata al primo sguardo.

Assolutamente meravigliosi.
Adesso fate un salto con me tra pois, pizzi, rouche e veli impalpabili.





































































Se qualche sposa si domandasse se queste meraviglie si trovano anche in Italia la risposta è si!

Buon week end!

giovedì 16 ottobre 2014

Rivière: un atelier speciale ad Ancona

Nel cuore di Ancona, in Piazza del Plebiscito al civico 41, quella che per gli anconetani è Piazza del Papa per via della statua di Papa Clemente XII che vi troneggia in cima,  c'è un posto speciale dedicato a tutte le ragazze dai venti agli "anta" anni.
Un posto per le amanti degli abiti romantici, dal gusto ricercato e vintage.

Questo posto speciale si chiama Rivière ed Isabella lo ha sognato e creato con amore e dedizione.






















































Ogni pezzo presente nel suo atelier è unico, speciale e pensato per un pubblico di donne che ricerca la femminilità soffusa, il buon gusto sussurato da un taglio sartoriale, da una stoffa preziosa, da accostamenti insoliti.

Colletti Peter Pan, fiocchi, pois, stoffe preziose, tagli sartoriali e ballerine troneggiano in questo angolo anni '50.






























































Il mantra di Isabella sono le parole della nonna che le raccontava di come ai suoi tempi le donne non uscissero di casa se non avevano indossato almeno il rossetto. Isabella accanto ad uno straordinario senso estetico ha quindi imparato l'importanza della cura delle piccole cose, dei dettagli, dei gesti e dell'accoglienza.





Rivière infatti è anche un piccolo salotto dove le clienti possono trovare un angolo di relax.
Un posto dove si può ritrovare il tempo di toccare un tessuto e scegliere con calma, si può chiacchierare su un divano o sognare davanti a qualche rivista sorseggiando un tè.

La cosa che colpisce di Rivière è la cura del dettaglio che Isabella ha infuso sia nell'allestimento del negozio sia nella selezione dei pezzi che propone.
Paralumi, cornici, pezzi d'epoca che sembrano pescati da una soffitta parigina fanno da cornice ad una selezione di abiti che vorrei magicamente trovare nel mio armadio.




























































Tutti i marchi sono stati scelti con cura per il loro stile e la loro qualità.
Si va dalla leziosa biancheria di JenniPie a Porselli, marchio storico nell'ambito della danza classica, con le sue romanticissime ballerine in mille colori.
Si passa con disinvoltura dallo stile frizzante, giovane e ironico del marchio Pink Bow con i suoi fiocchi alla ricercatezza Altrecose con la sua impronta sartoriale che per Revière crea una linea esclusiva, fino agli abiti delle stiliste belghe di Just in Case con le loro stampe ed il gusto retrò per le donne che amano farsi notare con buongusto.



Isabella non ha tralasciato neanche gli accessori è infatti rivenditrice di Carlotta Sadino, creatrice di cappelli stupendi fatti interamente a mano.

La cosa bella di Isabella è la passione che mette ogni giorno nel suo lavoro, la forza di scegliere di andare fuori dal coro, di non andare sul sicuro, del suo voler puntare sulla qualità.
Proprio per questo ha deciso di far nascere Rivière in un angolino come Piazza del Papa che ha un'allure speciale ed unica. Proprio con questo spirito fa le sue scelte ed ha deciso di coltivare un fiore raro e speciale che io so già non passerà inosservato.






Aggiungo un piccolo consiglio per le spose.
La lingerie JenniPie è una vera delizia, è anche confezionata come fosse un pasticcino, ed è un regalo splendido per l'addio al nubilato di una futura sposa.

Ok, il tacco slancia, dona un'andatura molto femminile ma... ma finita la cerimonia non potete non prendervi una ballerina per ballare e godervi la festa. Le Porselli di Isabella vi aspettano.
Potete contattarla qui e scegliere la vostra preferita.





































Potete seguire Isabella sulla sua pagina facebook e sul suo profilo instagram.

Vi lascio con una frase che Isabella ha usato per descrivermi il suo negozio e che lascia trasparire l'anima di Rivière e della sua creatrice: "Contro il logorio della vita moderna, un luogo che ha l'odore dei pastelli a cera".

Related Posts with Thumbnails